Pubblicato il

Rilevatore professionale di microspie e cimici

Rilevatore professionale di microspie

Sul mercato esistono diversi prodotti che prendono il nome di rilevatore professionale di microspie. In realtà sono pochi quelli che possono essere considerati tali. I veri rilevatori di microspie professionali si distinguono dai “fake” per le funzioni avanzate e la tecnologia che offrono. Il rilevatore di microspie professionale nasce per l’utilizzo da parte delle forze dell’ordine ma anche dei privati. I rilevatori di microspie da noi trattati rientrano nella categoria di quelli professionali in quanto captano soltanto le frequenze comuni e più usate dalle microspie gsm. Frequenze che i nostri rilevatori professionali di microspie captano anche quando la microspia si trova in STAND BY. Il rilevatore capta la microspia non soltanto quando essa è in funzione. Avrete dunque sempre la certezza di rilevare ciò che cercate.

Le microspie di ultima generazione

Le microspie di ultima generazione sono cambiate, hanno non soltanto la chiamata in diretta. Sono dotate di uno spazio di archiviazione dati che le permette di inviare il tutto ai server. I rilevatori non professionali non avranno mai e poi mai modo di rilevare una microspia del genere. Tutto ciò a discapito della vostra privacy.

Dove trovare il miglior rilevatore

Per acquistare un prodotto come il rilevatore professionale di microspie è dunque sempre consigliato rivolgersi a siti e negozi specializzati. Professionisti del settore possono garantirvi la massima qualità del prodotto che acquisterete.

Visitando il nostro sito alla sezione Rilevatori Microspie  troverete tutti i nostri prodotti, i prezzi e le info utili a trovare ciò che più possa soddisfare le vostre esigenze. Inoltre visitando il nostro shop online spyproject.com il nostro personale sarà a vostra completa disposizione via chat, email e numero di cellulare attivo H24.  Il rilevatore professionale di microspie e cimici dai noi trattato è unico in Italia. Attualmente non esistono sul mercato rilevatori di pari livello. L’unico modo per dimostrarvi tutto quanto abbiamo su scritto è la prova che potete fare nei nostri uffici di Livorno prendendo appuntamento con i nostri consulenti tramite il sito spyproject.com

Pubblicato il

Spionaggio informatico : accusati fratelli Occhionero

Allarmante ciò che è emerso in questi giorni dalle indagini che hanno rivelato attività di Spionaggio informatico (o Cyber Spionaggio). Dalle ricostruzioni sarebbe stata violata anche la casella mail di Renzi. I protagonisti sono Giulio e Francesca Maria Occhionero, conosciuti come figure di spicco nella finanza ma in realtà hacker. E’  lunga la lista di figure politiche economiche e istituzionali a cui i due avevano inviato virus per sottrarre dati. Un’attività di spionaggio andata avanti per molti anni grazie ad un hack informatico.

Nello specifico l’hack, creato da Giulio,era stato nominato “EyePyramid”,ovvero occhio della piramide. La funzione principale era quelle di clonare caselle mail in maniera discreta ed efficace. Una volta sottratte, le informazioni venivano memorizzate in un apposito server noleggiato dai fratelli  negli USA. Dopo che un’indirizzo era stato “collezionato” bastava uno smartphone o un computer per seguire in tempo reale le nuove mail. Oltre a quello di Renzi sono stati resi noti altri indirizzi infettati come quelli di Monti, Draghi,La Russa, Capezzone, Cicchitto,Brambilla. Ad ora risultano decriptati circa 100 indirizzi tra i 18000 hackerati.

L’indagine si è protratta per circa un anno ed ha visto anche la collaborazione dell’Fbi; tra le scoperte più importanti quelle riguardo la durata dell’hacking, dal 2010 ad oggi. La prima azione è stata il sequestro di tutti i beni dei fratelli Occhionero, compresi gli impianti informatici. E’ emerso anche che tracce dell’hack EyePyramid erano state individuate nel 2011 nel corso di un’altra inchiesta. I due hacker quasi certamente hanno agito anche grazie a complici all’interno di forze di polizia. Attualmente è stato trovato un sospettato,accusato di favoreggiamento, ma sono in corso indagini per trovarne altri. Si intensificano anche i sospetti di appartenenza a logge segrete di massoni Italiani di cui farebbero parte numerose figure potenti.

I fratelli ora rischiano grossi visti i numerosi capi di accusa a loro carico; tra questi intercettazioni illecite,accessi abusivi a sistemi informatici e sottrazione di notizie in materia di sicurezza di Stato. Secondo il Gip “hanno messo a rischio la sicurezza nazionale” e se ciò fosse dimostrato rischierebbero non meno di 15 anni di carcere.

Pubblicato il

Tradisce il marito e scappa da casa : persi soldi e bambino

Tradisce il marito e scappa da casa

Ennesima storia di tradimento di cui si rendono protagonisti due coniugi veneti. La famiglia era composta da un operaio di 29 anni e dalla moglie cubana conosciuta qualche anno prima durante un viaggio.

Dopo 2 anni di matrimonio viene scoperto il tradimento della donna con un connazionale. Appena capito che il marito aveva dei sospetti la donna era scappata di casa portando con se’ il bambino. Qualche mese dopo i due si separano e viene stabilito che l’uomo paghi il mantenimento a patto che la ex moglie si trasferisse a Verona, in modo da restare vicino al figlio.

Durante l’estate gli ex coniugi si mettono d’accordo per passare a “turno” del tempo con il figlio. Quest’ultimo però rimane con il padre quando la mamma improvvisamente sparisce e smette di rispondere a mail e telefonate.

La donna successivamente ricompare e denuncia il marito accusandolo di averle sottratto il figlio con la forza. Trovata un’intesa tra i legali di entrambe le parti la cubana si rifiuta di accettare l’accordo pattuito. Dopo un nuovo incontro in tribunale il giudice stabilisce l’affidamento del bambino al padre. Ancora più singolare la sentenza che condanna la donna a non ricevere più l’assegno di mantenimento.

In aggiunta a tutto ciò quest’ultima dovrà pagare di tasca propria per non venire meno alle necessità del figlio. La sentenza risulta decisamente inusuale visto che di solito l’affidamento dei bambini e l’assegno di mantenimento sono a favore della moglie. Nella vicenda il comportamento della donna è stato certamente il motivo della decisione del giudice che ha sottolineato la scarsa volontà di trovare un accordo e l’improvvisa sparizione della donna. Quest’ultima attualmente vive con il nuovo compagno e dovrà cercare un lavoro per portare a scuola il figlio. Come da disposizione del giudice. A meno che non decida di trasferirsi a Verona come stabilito inizialmente.

 

Pubblicato il

L’invio di foto HARD sexiting costituisce tradimento?

Tradimento con foto HARD

sexiting tradimento foto video hard

LA PRATICA DEL SEXTING (foto HARD)

Negli ultimi anni il continuo aumento dell’utenza di social network, servizi di chat ha portato ad un incremento di liti coniugali. Lo dimostra il fatto che nei tribunali, tra le cause di separazione, è sempre più frequente al cosiddetto “Sexting”. Sexiting è l’invio telematico di foto o video hard. Un neologismo nato dalle parole sex ( sesso) e texting (invio di messaggi) che indica uno scambio di foto e video. Il sexiting scambio di foto e video hard o di natura sessuale avviene via chat whatsapp, facebook etc… In relazione al fenomeno sexiting invio di foto e video hard, lo studio legale inglese Slater & Gordon ha compiuto uno studio. Risultato, solo il 35% degli intervistati non ritiene questa pratica un vero e proprio tradimento. La percentuale è composta a sua volta da una maggioranza di donne. Dal lato opposto la rimanente parte degli intervistati ha messo in evidenza il pensiero che sebbene non sia un tradimento consumato materialmente. E quindi lo scambio di foto o video hard sexiting non sia un comportamento accettabile. In Italia, oltretutto, la giurisprudenza ha iniziato da diversi anni a considerare fenomeni simili dei motivi validi per richiedere l’addebito di separazione. 

Ma cosa significa letteralmente quest’ultimo termine ?

Si intende l’attribuzione, ad uno dei due coniugi, della responsabilità della separazione da parte del giudice. Verificata quindi la situazione e le prove presentate in giudizio stabilisce a chi dare “la colpa”. Stabilisce le relative conseguenze in termini di responsabilità patrimoniale e risarcimento del danno.

Un esempio di queste situazioni è la sentenza Cassazione numero 15557/2008.  L’addebito di separazione si fonda sul rispetto dei doveri matrimoniali espressi 143 del Codice Civile. In particolare tra essi non rientra solamente l’astenersi dai rapporti extraconiugali. Si ha anche l‘obbligo di fedeltà e l’impegno a non tradire la fiducia del coniuge.

In sintesi, anche se non tutti la pensano così. Dal punto di vista giuridico ci sono tutti i presupposti per considerare il Sexting al pari di un vero e proprio tradimento.

 

 

Pubblicato il

TRADIMENTIconiugali perchè come quando si tradisce?

infedelta-tradimento-cornaTradimenti coniugali

Perchè quando come con chi si tradisce?

Percentuale dei tradimenti coniugali. Chi tradisce? Perchè si tradisce? Con chi si tradisce? Quanto tempo dura una tresca con l’amante tutto in un articolo. Un recente studio dell’Associazione avvocati matrimonialisti ha rivelato che l’età media dei partner infedeli è di 44 anni. I più inclini ai tradimenti coniugali sono i maschi vicini ai 50 anni. Ovviamente l’85% dei tradimenti coniugali avviene con il coniuge di un altra persona uomo o donna che sia. Tradimenti coniugali perchè si tradisce il partner? ecco alcuni motivi del tradimento coniugale:

 

  • Problemi di coppia verso il partner
  • il partner no riceve le attenzioni che lui/lei vorrebbe
  • insoddisfazione a livello di emozioni, sessuale, incompatibilità di carattere, assenza di comunicazione fra partner causano la maggior parte dei tradimenti coniugali
  • rapporto “appiattito dal tempo
  • Dare per  scontata la presenza dell’altro
  • Punire il partner per qualche carenza
  • essere attratti da qualcosa di proibito

Nel contesto specifico del tradimenti coniugali l’Italia si trova in linea. Anche gli altri Paesi europei sono inclini al tradimento. In Italia le città in testa alla “classifica di infedeltà conigale” sono Milano e Roma. Causa tecnologica dei tradimenti coniugali è il consolidamento di Facebook e social network simili. Da questo studio emergono anche diversi particolari sulle abitudini dei “traditori seriali”. I furbetti del tradimento sono il 55% da uomini e il  45% da donne. Dove si tradisce maggiormente? Circa 6 casi su 10 trovano l’amante sul luogo del lavoro nella pausa pranzo, molto spesso a cadenza regolare e più raramente in modo occasionale. Un altro curioso fattore è che nel 50% dei casi le “corna” sono addirittura tollerate, soprattutto dagli uomini, che davanti alla tastiera del computer utilizzano le chat dei siti pro relazioni extraconiugali e dei social network come facebook.

 

Pubblicato il

Da pochi minuti WhatsApp arriva la crittografia end – to end per le conversazioni ecco di cosa si tratta

crittografia-end-to-end-WhatsApp-Android-

Da pochi minuti sui dispositivi mobile della Apple è comparso il messaggio per avvisa gli utenti sull’arrivo della crittografia end – to end per le conversazioni.

Continua a leggere Da pochi minuti WhatsApp arriva la crittografia end – to end per le conversazioni ecco di cosa si tratta

Pubblicato il

App Facebook ecco il programma ideale per spiare chat conversazioni

programma spia pc

Spiare su Facebook un contatto particolare, sapere cosa scrive in chat e vedere ogni suoi movimento sul popolare social network sono tutte operazioni che oggi potranno essere effettuate con grande facilità per il controllo dei figli minori.

Continua a leggere App Facebook ecco il programma ideale per spiare chat conversazioni

Pubblicato il

Registrava i colloqui del concorso pubblico per vigili urbani denunciato per intercettazione abusiva

microregistratore occultato

Registrava i colloqui del concorso pubblico per vigili urbani, denunciato Un 27enne di Ostuni D.V. è stato denunciato per intercettazione abusiva

Continua a leggere Registrava i colloqui del concorso pubblico per vigili urbani denunciato per intercettazione abusiva

Pubblicato il

WhatsApp e il virus che ruba foto e dati privati: come verificare ed eliminare il virus

virus whatsapp

Basta un messaggio audio nella segreteria di WhatsApp e gli utenti possono trovare un virus nella posta elettronica. Per questo bisogna fare molta attenzione anche perché si tratta di una vera e propria minaccia digitale, in grado di insediarsi nel sistema.

Continua a leggere WhatsApp e il virus che ruba foto e dati privati: come verificare ed eliminare il virus

Pubblicato il

Avete tradito? Preoccupatevi. Attacco hacker Diffusi i dati personali di migliaia di adulteri

scoprire tradimento

Chi ha tradito, sta sudando freddo in queste ore. Perché il sito Ashley Madison, attivo anche in Italia e specializzato in incontri,

Continua a leggere Avete tradito? Preoccupatevi. Attacco hacker Diffusi i dati personali di migliaia di adulteri