Pubblicato il

Marito scopre tradimento della moglie con un prete

Ennesimo caso di tradimento tra marito e moglie si verifica a Scafati,in provincia di Salerno. Non un semplice tradimento, ma uno consumato con la persona più insospettabile. Il tradimento “più abbietto” che possa essere commesso come ha commentato il padre dell’uomo tradito. La vicenda ha attirati recentemente l’attenzione della troupe di Pomeriggio recatasi sul posto per raccogliere testimonianze. Inizialmente l’inviata di Canale 5 era stata ben accolta da cittadino che aveva anche ospitato uomini e telecamere. Successivamente la giornalista recatasi in strada si è vista circondata da persone curiose ed ha subito numerosi strattonamenti. La diretta tv è venuta meno ripetutamente visti i tentativi di sabotaggio di persone che staccavano i cavi elettrici. In primo piano sono stati ripresi alcuni vigili urbani totalmente incapaci di gestire i tafferugli. O forse non hanno volutamente fermato le azioni dei cittadini infuriati contro la troupe televisiva.

La storia in questione è quella di due coniugi quarantenni che in preda ad una crisi si affidano a Chiesa e preghiere. Il rapporto della donna con Don Emilio, il prete del paese, si intensifica sempre più ogni giorno. Successivamente, il rapporto si trasforma in una relazione clandestina tra una moglie sposata ed un uomo sposato con la fede. A tradire la moglie è stata una chat sul suo telefono, scoperta dal marito durante un momento di distrazione. Dopo urla, litigi e parole forti l’uomo lascia la casa per alcuni giorni. Quando quest’ultimo successivamente prova a rientrare nella propria abitazione trova la serratura cambiata. Come si direbbe in dialetto napoletano “Cornuto e mazziato” visto che l’uomo di fatto si è trovato senza casa e senza moglie. Preso atto della situazione l’uomo si reca dai carabinieri e sporge denuncia della moglie. Quest’ultima si giustifica dichiarando “Esercizio arbitrario delle proprie funzioni”.

Il caso più curioso di questa faccenda è che il prete voleva dare la propria versione alla trasmissione televisiva ma a conti fatti il paesino rimane “blindato” ed il motivo non si sa.