Pubblicato il Lascia un commento

Boom Telefoni Spia in Cina, Allarme lanciato…

Aiutare i mariti o le mogli a spiare il proprio coniuge, ascoltando le sue conversazioni telefoniche o leggendo i suoi sms, sembra essere diventato un nuovo business in Cina, secondo quanto riferisce il “Global Times”. Il quotidiano cinese riferisce che si stanno diffondendo nel paese dei provider che riescono a clonare, per una somma intorno ai 1.500 yuan (circa 150 euro) le sim card dei cellulari. In questo modo è possibile monitorare tutte le conversazioni e gli sms anche senza il consenso del titolare della carta. «L’unica cosa che serve», ha detto Wang, che fornisce a pagamento questo genere di servizi «è il numero di telefono che si vuole spiare». Nonostante si tratti di sistemi illegali, sembra che siano moltissime le persone interessate ad avvalersene, rendendosi disponibili a pagare anche somme elevate per il servizio. Non è raro che alcuni di questi provider, dopo aver spillato anche molti soldi, spariscano senza mantenere le promesse

FONTE: ilsecoloxix.i

 

Pubblicato il Lascia un commento

Abbattuta l’ultima barriera dei costi per le tecnologie investigative professionali

I dispositivi per l’investigazione e per la sorveglianza e sicurezza hanno dei costi che possono superare le migliaia di euro, tali apparecchiature visti i costi erano acquistate per lo più da operatori del settore , e nata quindi l’esigenza di rendere accessibili tali strumenti anche a privati che per svariati motivi necessitano si dispositivi e software per il controllo a distanza da qui la ditta Longino Daniela ha raggiunto un accordo commerciale con una nota società di credito al consumo in modo da rendere possibile il pagamento dei prodotti in piccole rate mensili a tasso zero sia per privati che aziende ed operatori del settore .

microspie a rate
Tecnologie per l'investigazione a rate

 

A titolo di esempio un software
spia per pc per il controllo dei
figli minori su internet al prezzo di 500,00 euro puo essere
pagato in 10 mesi a tasso zero
a 50 euro mese.

Pubblicato il Lascia un commento

E di un Azienda italiana la tecnologia che aiuta la Siria a spiare e censurare il web

La notizia ha prodotto un certo scandalo nel nostro paese, e già da molte ore la sede dell’Area spa è presidiata da un gruppo di sostenitori della causa siriana che rifiutano l’idea che sia proprio un’impresa nazionale a rendersi complice delle sanguinarie smanie dittatoriali di Assad.

Spiare pc
Software per il controllo a distanza delle attivita del pc

 

 

 

Il presidio è stato convocato per le 14 di martedì 8 novembre davanti alla sede dell’azienda a Vizzola Ticino (provincia di Varese) ed è stato organizzato dalla rete dei dissidenti siriani in Italia e dal Partito Pirata Italiano, il cui portavoce -Marco Massili- ha dichiarato:

 

“E’ inammissibile che il governo consenta a un’ azienda italiana di fornire sofisticate apparecchiature tecnologiche a uno dei regimi più sanguinari del pianeta, apparecchiature che serviranno a reprimere ulteriormente la voce di chi si oppone alla dittatura. In questo modo si diventa complici di un fatto gravissimo”.

 

Bashar al-Asad non è soddisfatto del lavoro di repressione operato dal suo governo, vuole di più, vuole controllare ogni singola email, telefonata, post, articolo o blog circolante sulla rete Internet siriana, e per farlo ha chiesto l’aiuto di un’azienda italiana, la Area spa, i cui impiegati sarebbero già al lavoro sul posto, e da diverso tempo, allo scopo di aiutare il governo a individuare volti e nomi dei cittadini che ancora si ostinano a ribellarsi al loro tiranno.

Pubblicato il Lascia un commento

F.B.I mette on line video spie Russe riprese da agenti segreti Americani durante operazione ghost stories





Spionaggio operazione ghost stories dell F.B.I. mette on line video ritraenti spie
Russe durante scambio di informazioni e documenti segreti , i video e le foto sono
originali e divulgati dalla stessa F.B.I.




 

spia russa
Spia russa Christopher Metsos, a destra, scambia informazioni in un “pass pennello” con un funzionario della Missione russo a New York nel 2004. L’immagine da un video fa parte di un tesoro di documenti, foto, e la sorveglianza rilasciato dal FBI come parte di un Freedom of Information Act (FOIA) richiesta. FBI

Gli arresti di 10 spie russe lo scorso anno ha fornito un ricordo agghiacciante che lo spionaggio sul suolo americano non scompaiono quando la guerra fredda finita. Il caso altamente pubblicizzato anche offerto un raro sguardo nel mondo sensibile di controspionaggio e dell’FBI sforzi per preservare la nazione da coloro che vorrebbero rubare i nostri segreti vitali.

La nostra causa contro il servizio russo di intelligence estero (SVR)-operatori soprannominato Spirito Operazione Storie-andato avanti per più di un decennio. Oggi siamo rilasciando decine di immagini fisse, clip video sorveglianza, ei documenti relativi alle indagini come parte di un Freedom of Information Act richiesta.





 

 

 

Pubblicato il 2 commenti

Scopre tradimento delle moglie installando su iphone un applicazione spia si tratta di un software per la localizzazione ed intercettazione sms

Cronaca di un tradimento e di un investigazione fai date L’episodio, se è vero, è accaduto a New York e come ha raccontato l’uomo sul sito web MacRumor: «Avevo appena regalato a mia moglie un nuovo iPhone 4S.

Applicazione spia per Iphone
Applicazioni per uso comune tramutate in programmi spia per iphone

 

 

 

A sua insaputa ho installato l’applicazione e così quando mi ha detto di essere a casa di un’amica sulla Decima strada ho scoperto immediatamente l’inganno, ritrovandola nell’Upper East Side. Dove si intratteneva, come sospettavo, con un tizio. Quando meno se lo sarebbe aspettato Find My Friends l’ha beccata. Le ho mandato un sms chiedendole dove fosse e quella stupida pu…. ha detto di essere sulla Decima. Grazie Apple, grazie App Store, grazie a tutti. Le istantanee della mappa di Find My Friends saranno una buona arma quando incontrerò mia moglie nell’ufficio del suo avvocato». Contento lui. Intanto la fonte nel dare la notizia e nel celebrare il successo commerciale dell’iPhone 4S, suggerisce al marchio della mela morsicata di adottare un nuovo claim pubblicitario: «If you don’t have an iPhone… you can’t catch your wife lying to you» (Se non avete un iPhone non potete beccare vostra moglie che vi mente).

Pubblicato il Lascia un commento

Microauricolari microcamere all esame Erano loro, lette le domande ed appurate le risposte, a comunicarle attraverso die microauricolari wi-fi, perfettamente inseriti all’interno dell’orecchio

Bari – Imbrogliavano sfacciatamente sugli esami per la patente A utilizzando apparecchiature tecnologiche e sofisticate. Tre uomini sono stati arrestati a Bari dalla Polizia Stradale. Oltre al candidato di 40 anni, barese, alle spalle già una revoca del permesso di guida, sono caduti nella rete degli inquirenti anche il suo concittadino  cinquantenne  e un 27 enne di Foggia.

Micro auricolare a scomparsa
Micro auricolare spia senza fili

Bellomo è stato arrestato dagli uomini della Polizia Stradale all’interno dell’aula della Motorizzazione Civile di Bari, colto in flagrante con indosso ancora gli strumenti dell’imbroglio. L’uomo, infatti, nascondeva in un bottoncino di chiusura della maglietta una microtelecamera, con la quale filmava il questionario con le domande che, praticamente in tempo reale, venivano lette dai due suoi complici, appostati all’esterno all’interno di un’automobile. Erano loro, lette le domande ed appurate le risposte, a comunicarle attraverso die microauricolari wi-fi, perfettamente inseriti all’interno dell’orecchio.

All’interno della vettura i militari hanno ritrovato, oltre al manuale di preparazione per la la patente (da cui si sarebbero potute desumere le risposte), anche due computer portatili, un monitor e due telefoni cellulari.

 

Video prodotto utilizzato Microauricolare spia

Pubblicato il Lascia un commento

Microspie ed intercettazioni ambientali lo stato deve 500 milioni di euro ad aziende specializzate

Roma, 24 giu. (Adnkronos) – Una ‘stretta’ da parte del governo sul tema delle intercettazioni? ”Non ce n’è bisogno, l’effetto è già stato ottenuto con le tante imprese che sono state costrette a chiudere i battenti per effetto dei mancati pagamenti da parte dello Stato alle aziende del settore. Un credito che è arrivato ormai a 500 milioni di euro complessivi”. Lo sottolinea all’Adnkronos Walter Nicolotti, presidente di Iliia, l’associazione che raccoglie l’adesione di circa sessanta aziende specializzate nella produzione di microspie e strumenti tecnologici di supporto alle attività della polizia giudiziaria su disposizione della magistratura.

Microspie gsm
Microspie gsm professionale

”Ci sono fatture – aggiunge Nicolotti – che attendono il pagamento addirittura dal 2006, una situazione che sta generando una moria di imprese di settore. Purtroppo – rileva – il settore risente da sempre dell’emotività che accompagna il tema delle intercettazioni. Sull’onda di casi di cronaca o di polemiche politiche, ciclicamente si sente parlare di riduzioni, limitazioni, vincoli. E alla fine chi ci rimette sono soltanto i lavoratori del settore”.

Le aziende che si occupano di installazione, Continua a leggere Microspie ed intercettazioni ambientali lo stato deve 500 milioni di euro ad aziende specializzate

Pubblicato il 4 commenti

Occhiali spia umts distanza illimitata microcamera colori ricezione video da skype o cellulare

Occhiali spia UMTS per invio in diretta a distanza illimitata delle immagini riprese per la visualizzazione da cellulare tramite videochiamata o da qualsiasi pc conesso ad internet utilizzando skype

Occhiali spia umts microcamera
Occhiali spia con telecamera umts

 

 

Fonte:           occhiali spia umts